Dimmi che scrivania hai e ti dirò chi sei

Sembra incredibile ma la scrivania, indispensabile per lo studio o il lavoro, rivela molto più di quello che appare della nostra personalità, i nostri obiettivi, i nostri valori e molte sfaccettature del nostro carattere. Potrebbe sembrare un’idea all’apparenza azzardata, ma confermata da ampi studi perché tutti gli oggetti della nostra vita quotidiana parlano di noi e rivelano più di quanto immaginiamo.

Sono queste le premesse di rigorosi e vasti studi accademici dello psicologo Sam Gosling, professore presso l’Università del Texas di Austin, negli Usa. I risultati indicano che si può dire abbastanza su una persona, pur non conoscendola, dallo spazio di lavoro oppure dalla musica preferita o dal modo di vestire.Un esame attento di quello che lasciamo alle spalle o di cui ci circondiamo, può delineare immagini accurate di noi.

Le indagini sul campo del professor Gosling hanno incrociato dati raccolti nelle camere da letto, negli uffici, sugli Ipad, sulle pagine Facebook, scoprendo che contesti diversi rivelano tratti differenti e che le cose possedute possono essere indicatori di espansività, apertura, disponibilità, flessibilità, originalità. Addirittura propensione politica. Secondo gli autori di questa ulteriore analisi – realizzata sempre del professor Gosling insieme ai colleghi della New York University – le inclinazioni cognitive di progressisti verso ambiguità e intellettualismo e di conservatori verso razionalità e ordine, influenzano le architetture e il modo in cui vengono disposti gli ambienti privati e professionali. Così sembra che la scrivania in disordine indichi una propensione politica a “sinistra”, ordinata invece, a “destra”. Risulta, infatti, in generale, che gli spazi frequentati da persone liberal tendono a essere pieni e colorati, anche caotici, mentre i conservatori preferiscono circondarsi di oggetti più strutturati, precisi, finalizzati.

Gli oggetti sono indicatori comportamentali, il difficile però è saperli codificare, interpretare, capirne il significato. Perché non è un elemento, un dettaglio, una sola cosa a dichiarare la nostra identità. È il loro insieme.

LE ANALISI SULLE SCRIVANIE DEL PROFESSOR GOSLING
1. Una scrivania organizzata dice che sei puntuale e affidabile
Le persone con una scrivania ben organizzata tendono ad essere più coscienziose, affidabili. Sanno progettare e impiegare bene il loro tempo. In genere su questo tipo di tavolo non manca un calendario, appunto. L’ordine non è però legato alla moralità e alla correttezza, così come il disordine non lo è alla devianza o inaffidabilità. E se l’ordine è sempre stato visto come qualcosa di positivo, anche il disordine può esserlo in quanto legato alla creatività, aspetto di cui c’è sempre bisogno nel mondo lavorativo ma di cui spesso le aziende stesse hanno paura.

2. Oggetti non comuni dicono che sei creativo e aperto a nuove esperienze
Le scrivanie con oggetti originali, sistemati in modo inusuale appartengono a persone che tendono a mostrare la loro personalità, sanno abbracciare nuove idee o esperienze e sono spesso molto creative.

3. Manifesti e messaggi: sei nevrotico.
Una scrivania piena di frasi, dichiarazioni che invitano a lavorare bene, ad essere positivi, ecc. oltre a comunicare agli altri i propri valori, può tradire una certa ansia, e appartenere quindi a persone nevrotiche che però spesso risultano di grande successo nel mondo lavorativo.

4. Uno spazio accogliente dice che sei estroverso.
Le persone che sistemano scrivania in modo confortevole anche per gli altri, con cose da offrire, sedie comode, tendono ad essere estroverse e socievoli. Spontaneamente inclini alla socialità, a nuove opportunità e confronti.

E la tua scrivania, rappresenta la tua personalità?

2 thoughts on “Dimmi che scrivania hai e ti dirò chi sei

  1. E poi ci sono io O.O che batto tutte le statistiche, dovrebbero fare uno studio approfondito solo su di me! Ho studiato giurisprudenza e mi sono laureata studiando sempre seduta ad indiano sul letto, con il pc sulla sinistra nel caso avessi bisogno di fare qualche pausa!!!! che personalità ho?? non si sa ahhah

  2. rossettoepopcorn il said:

    😀 😀 😀 io sempre sulla scrivania o sdraiata sul letto, ovviamente circondata dal caos! 😛